SCIAMANI E SPIRITUALITA’

Al Festival di Roma avvolto da magiche e incantevoli atmosfere potrai percorrere un suggestivo viaggio alla scoperta della grandissima spiritualità indiana. Potrai assistere e partecipare ad un autentico cerchio sciamanico e tramite la voce e il pensiero di uno degli ultimi sciamani esistenti al mondo, Joseph Silverbird, potrai percepire la voce del vento, conoscere la saggezza del Grande Spirito Manitù ed apprezzare le leggi della natura che guidano e regolano l’intera vita delle tribù!
Sotto il grande Totem potrai ascoltare i racconti, le credenze, le storie dei veri nativi, goderti le meravigliose danze e i suggestivi rituali sciamani.

Un’atmosfera fantastica e misteriosa, un vero momento magico che collega vita, natura e mito!
Coinvolgenti ballerini nativi indossando costumi speciali e maschere tribali, illustreranno l’importanza che la danza rappresentava nella vita degli indiani. Forma di espressione e di comunicazione, addestramento per la caccia, trasmissione di emozioni e messaggi, significati sociali, splendidi rituali che incanteranno l’intero pubblico. “La danza è la vita e attraverso ad essa vengono raccontate storie”; ci sono danze di guarigione e danze sociali per danzare e stare insieme.
Potrete assistere alla celebre Danza della pioggia: un ballo rituale e cerimoniale messo in pratica dalle popolazioni native per scatenare la pioggia nei momenti di siccità. La danza della pioggia di solito si svolgeva nel mese più secco dell’anno, ad essa partecipavano sia uomini che donne della tribù, a differenza di altri rituali ai quali potevano partecipare solamente gli uomini.

Un’ occasione unica per immergerti nella magica ed avventurosa atmosfera del mondo degli indiani!!!